IL SEGRETO DEI FICHI

«Ero in esilio» racconta il piccolo Muck «e avevo perso tutto. Sfinito m’addormentai sotto un fico, e al mio risveglio ne mangiai qualche frutto. In un momento mi ritrovai con le orecchie d’asino e il naso a proboscide. Camminavo rimuginando i miei guai, e avevo ancora fame. Presi altri due fichi da un altro albero, e naso e orecchie tornarono come prima. Avevo scoperto qualcosa che poteva risollevare la mia sorte. Mi camuffai ben bene, con una barba finta e un turbante di tela bianca avvolto attorno a ma calotta di stoffa ricamata, in modo da poterlo mettere e togliere senza srotolarlo.

Leggi tutto “IL SEGRETO DEI FICHI”