GIOCHI DA FARE IN CASA CON I BAMBINI

SCRITTO DA MAURIZIO DI TULLIO

I bambini sono sempre pieni di energia, di voglia di correre e giocare; all’aria aperta possono dare libero sfogo alle proprie fantasie ludiche, ma quando durante i mesi invernali il tempo non permette di andare fuori a giocare, lo stare in casa per loro risulta un pò come stare in una gabbia. In casa, spesso si tende a mettere i bambini davanti ad uno smartphone, televisore o videogioco, ma dopo un pò si annoiano e smaniano per nuovi giochi e stimoli; ma non bisogna disperare, esistono un sacco di giochi da tavolo, di gruppo o semplicemente pochi oggetti per farli divertire e coinvolgere così tutta la famiglia in attività allegre e fantasiose.
Se in casa ci sono dei bambini piccoli, i modi per tenerli impegnati sono così tanti e semplici da dimenticare lo stress e lo sconforto iniziale di non sapere da dove cominciare per inventarsi qualcosa.

Per bambini da 1 a 3 anni.

• Tra le idee, ce n’è una tanto semplice che può essere anche riutilizzata in seguito; basta prendere un vecchio lenzuolo di culla e con un pennarello disegnare un percorso a più corsie dove il bambino giocherà con le sue macchine.
• Se a casa non si dispone di grandi cartelloni, si può realizzarne uno con tanti fogli A4 tenuti insieme con dello scotch, dove i bambini potranno fare dei grandi disegni con pennarelli, acquerelli o farli divertire a pasticciare con le dita utilizzando colori atossici.
• In una stanza sufficientemente sgombra basta mettere delle varie ciotole in ordine di distanza, il bambino, con delle palline si divertirà a centrare la più lontana cercando di vincere.
• Per questo gioco serviranno soltanto delle cannucce e uno scolapasta di plastica: Il bambino infilerà ogni estremità della cannuccia in uno dei tanti buchi dello scolapasta creando così delle forme tutte tonde.
• Un giochino che può essere fatto insieme al proprio bambino è quello di creare una piccola gara con una pista da bowling improvvisata in salotto. Basterà mettere dei finti birilli ad un’estremità della stanza e a turno si vedrà chi sarà più bravo a far cadere più birilli.
• Se i bambini in casa sono più di due, si può giocare a “1 2 3 stella”. Si comincia decidendo chi deve stare con la faccia al muro a fare la conta, mentre gli altri bambini nel frattempo dovranno avvicinarsi velocemente ma fermarsi di colpo stando immobile quando il bambino si volterà alla fine della conta. Vince il bambino che riuscirà a toccare il muro per primo.

Per bambini dai 3 a 5 anni.

• Un gioco tanto amato dai più piccoli è quello dello specchio. Due bambini, messi uno di fronte all’altro dovranno a turno imitare alla perfezione i movimenti e i gesti dell’altro bambino.
• Per bambini un pò più grandi, è possibile improvvisare una campo da ping pong con un semplice palloncino gonfiato e due racchette improvvisate con dei semplici piatti di carta a cui si possono incollare dei bastoncini di legno. Un gioco molto divertente ma soprattutto innocuo vista la presenza del palloncino.
• Per mantenere impegnato il proprio bambino e al tempo stesso fargli conoscere le lettere dell’alfabeto, si può prendere una scatola o un grande vassoio colorato e cospargerlo di zucchero. La mamma non dovrà fare altro che disegnare le lettere dell’alfabeto su ogni singolo foglio e il bambino le copierà con il dito sul vassoio pieno di zucchero. Attenzione però che non lecchi le dita altrimenti serviranno molti più giochi del normale per tenerlo occupato!
• Anche se i bambini sono piccoli, il gioco di “strega comanda colore” può essere un modo divertente per ripassare i colori o insegnarne di nuovi. I bambino si divertirà così a correre per la stanza a cercare il colore richiesto.
• Un gioco divertente per intrattenere più bambini è quello di nascondere un piccolo giochino in ogni palloncino e posizionarli nei vari posti della stanza; i bambini si divertiranno a correre a prendere il palloncino per scoppiarlo e prendere così il giochino al suo interno.
• Per chi ha memoria degli anni in materna o a casa, ricorderà sicuramente un vecchio gioco che stimola la memoria dei più piccoli; basterà riunirli a cerchio, mettere dei giochi in un vassoio e farli memorizzati ai bambini per 5 minuti. Una persona adulta porterà via il vassoio con i giochi togliendone uno prima di rientrare nella stanza. Vincerà il primo bambino che indovinerà quale giochino manca sul vassoio, continuando a toglierne uno diverso ogni volta che inizierà il gioco.
• Per il gioco degli indovinelli, basterà prendere una grande scatola dove si possono mettere degli oggetti conosciuti al bambino. Con gli occhi chiusi il bambino pescherà dalla scatola un oggetto e dovrà indovinare di cosa si tratta.

Per i bambini dai 6 agli 8 anni.

• Per una festa all’insegna della gara e del divertimento basterà munirsi di cannucce e leggere di palline di carta. A terra, ogni bimbo munito di cannuccia si metterà in fila allineata con davanti la pallina di carta. Al via i bambini soffieranno con la cannuccia sulla pallina; vincerà il bambino che farà arrivare per primo la pallina al traguardo.
• Un piccolo gioco di prestigio sarà tra i preferiti dai bambini da fare con uno o più partecipanti. Basterà prendere una decina di bicchieri di plastica sotto ai quali nascondere dei piccoli oggetti e con un gesto da maghi farli ruotare per confondere un pò i bambini. A turno ogni bimbo dovrà alzare massimo due bicchieri per cercare di indovinare dove sono gli oggetti, rimettendo al proprio posto il bicchiere; vincerà il bambino che ha indovinato più oggetti.
• Se la noia prende il sopravvento non bisogna demoralizzarsi. Uno stereo con la musica è tutto quello che serve per far divertire un gruppo di bambini desiderosi di divertirsi! Al via della musica il gruppo inizierà a ballare ma quando la melodia si fermerà tutti dovranno stare immobili, pena l’eliminazione.

Per bambini dagli 8 ai 10 anni.

• I bambini di quest’età potranno divertirsi con dei quiz di gruppo. Con dei disegni su ogni cartoncino, i bambini singoli o in gruppo dovranno indovinare a quale argomento si riferisce l’immagine disegnata.
• La caccia al tesoro può essere un modo divertente e stimolante da fare anche in casa. Ogni bigliettino nascosto porterà al biglietto successivo risolvendo dei semplici indovinelli fino a trovare il tesoro nascosto.
• Un gioco spesso dimenticato dalla maggior parte delle persone che devono intrattenere dei bambini è il gioco dei mimi. Ogni bambino deve mimare un personaggio famoso o il protagonista di un cartone animato o videogioco cercando di far indovinare la propria squadra prima di quella avversaria.

Per concludere, non è necessario avere dei giochi costosi o particolari per far divertire i bambini, ma basta un pò di fantasia, pazienza e utilizzare le cose più semplici e presenti in tutte le case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *