IL RUOLO DELL’OSTEOPATIA NELLA PROGRAMMAZIONE FETALE

E’ ormai affermato dalla comunità scientifica che una serie di fattori ambientali siano in grado di interagire nella relazione madre-feto, determinando alcuni cambiamenti nello sviluppo fisiologico del bambino.Tra i più comuni fattori ambientali coinvolti in questi processi ci sono aspetti nutrizionali (sia in eccesso che in difetto), sostanze nocive, fumo e alcool, ma rientrano tra questi fattori anche condizioni associate allo stress della donna in gravidanza.
Si è visto che queste ultime determinano sul bambino effetti sia a breve termine, come IUGR (restrizione della crescita intrauterina) e prematurità, che effetti a lungo termine.
Questi bambini hanno infatti la predisposizione a sviluppare in età adulta disturbi cardio-circolatori come l’ipertensione, metabolici ad esempio il diabete e l’obesità, ma anche problemi della sfera psichica come disturbi del comportamento e dell’apprendimento.

Per quanto riguarda il fattore stress in gravidanza, il problema è dato da aumentati livelli circolanti di cortisolo (principale ormone responsivo delle reazioni da stress), che generano cambiamenti a livello neuro-endocrino nel feto.
Elevati livelli materni di cortisolo sono da associare sia a condizioni di stress psichico ( ansia, un lutto, depressione, ecc.) che a elementi più “fisici” come il dolore acuto-cronico o traumi.
Come può il trattamento osteopatico essere d’aiuto?
E’ scientificamente approvata l’efficacia del trattamento osteopatico nell’abbassare i livelli di cortisolo circolanti.
Un percorso terapeutico durante la gravidanza, che preveda trattamenti osteopatici è d’aiuto nella gestione di determinate problematiche riguardanti la madre e di conseguenza accompagna il feto nel suo più fisiologico possibile sviluppo.
Il trattamento osteopatico sarà specifico per ogni donna e relativo problema, per ottenere risultati ottimali e mantenere la più alta condizione di salute psico-fisica durante tutti i 9 mesi di gravidanza.

SCRITTO DA DAVIDE MANDELLI D.O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *