VACANZE IN EUROPA CON BAMBINI

SCRITTO DA MAURIZIO DI TULLIO
È ormai tempo di cominciare a pianificare le vacanze: un momento atteso per tutto l’anno. Le ferie estive sono l’agognato periodo, le due settimane tanto attese, durante le quali chiudersi la porta di casa alle spalle, con tutte le preoccupazioni, e godersi la famiglia e i propri bambini in località interessanti e dedicandosi ad attività che coinvolgano e divertano tutti.

In queste occasioni, il pensiero principale dei genitori è quello di accontentare, interessare e coinvolgere i figli. Durante l’anno, infatti, a causa del lavoro e della vita frenetica, sono sempre poche le occasioni di vera condivisione e di divertimento puro e spensierato insieme a loro. Si sa, però, che scegliere la giusta località dove gli adulti possano riposarsi e rilassarsi ed i bimbi esprimersi e divertirsi, avvolti da un clima “family friendly”, non è sempre così semplice. Come orientarsi nella scelta della località perfetta per trascorrere una serena vacanza familiare in Europa?
Parigi ed Eurodisney
Uno dei parchi divertimenti più grandi e fiabeschi del mondo. A pochi chilometri dall’Italia, uno scrigno incantato che racchiude decenni di favole, cartoni animati, fumetti e personaggi di fantasia.       A Eurodisney, nei pressi di una delle capitali più belle e romantiche d’Europa, si entra a tutto tondo nel concept di “Family Friendly”. Un immenso parco a tema, dotato di cinque aree tematiche, per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia: dagli adulti, che potranno tornare bambini ritrovando gli eroi classici dei loro tempi, ai ragazzi avventurosi e coraggiosi, che si potranno divertire con attrazioni mozzafiato, fino ai bimbi più piccoli, che troveranno moltissime attività adatte anche alla loro età. Per visitare Eurodisney si può scegliere uno dei pacchetti proposti, con alloggio direttamente nel parco, in uno dei loro hotel fiabeschi e tematici, oppure pianificare la vacanza a Parigi e dedicare una sola giornata alla visita del parco.
Nantes, nella Loira
Nantes è una cittadina situata nel nord ovest della Francia, nella regione della Loira. È chiamata “la città giovane” perché vanta una popolazione composta prevalentemente da ragazzi. Anche per questo motivo, probabilmente, è un luogo che mostra molta attenzione verso i più piccoli, proponendo una moltitudine di luoghi di interesse, eventi e manifestazioni rivolte proprio a bimbi e ragazzi. Inoltre, la Loira è la regione dei bellissimi castelli : visitare questi luoghi antichi in compagnia dei figli può essere un’ottima occasione, muniti di guida, per studiare un po’ di storia, impreziosendola e rendendola più accattivante mescolandola con qualche favola di principi, principesse e cavalieri. A Nantes i bambini potranno incontrare l’Elefante Gigante, un originale e simpatico mezzo di locomozione, a forma di elefante, che propone ai piccoli turisti un giro emozionante sulla sua groppa. Inoltre, Nantes propone il “Voyage à Nantes”, un percorso strutturato in quaranta tappe, su una lunghezza di 12 km, esclusivamente dedicato all’esposizione di opere d’arte per bambini ed adolescenti, dove potranno muoversi in autonomia anche senza un accompagnatore.
Bled, in Slovenia
Bled è una città montana della Slovenia, che sorge su un tranquillo e placido lago. A Bled ci sono diversi hotel funzionalizzati e pensati per le famiglie con bambini e tutto l’hinterland è strutturato tenendo conto delle esigenze di divertimento dei più giovani. Infatti, se da un lato gli adulti possono beneficiare di una città poco mondana e rilassante, dal clima fresco e dall’ambientazione lacustre, dall’altro sono molte le attività da poter proporre ai bimbi: principalmente i vari parchi acquatici, con scivoli, giochi d’acqua ed animazione, che propone giochi e momenti ludici. Inoltre, a Bled c’è un bellissimo parco naturale da poter visitare con i propri figli: il “Garden Village”. Il “Garden Village” è un parco ad ambientazione boschiva, ricco di vegetazione millenaria, piante e fiori. La sua particolarità è la presenza di case sugli alberi che, soprattutto in serata, con le luci accese, donano all’ambiente un aspetto fiabesco, molto simile ai villaggi degli gnomi o degli elfi. È possibile alloggiare o dormire all’interno del parco, scegliendo di provare l’esperienza di soggiornare nella casetta sull’albero o in tenda.
Londra, in Inghilterra
Londra è una città dinamica, cosmopolita, dalla mentalità aperta, sempre innovativa, sulla cresta dell’onda. È una delle mete europee più adatte alle famiglie con bimbi: la sua atmosfera tollerante, coinvolgente, sempre educata ma mai snob è l’ideale per muoversi in tranquillità, anche con bimbi vivaci e chiassosi. A Londra esistono diversi musei che portano proprio l’etichetta ufficiale di “Family Friendly” e, molti di essi, sono addirittura gratuiti per i bambini oppure offrono sconti speciali per le famiglie con minori al seguito. Londra, con il suo governo fondato sulla monarchia, sulla Regina e sulla Famiglia Reale è anche un esempio culturale diverso dalla politica italiana, che può offrire interessanti spunti di discussione didattica e di crescita, soprattutto con ragazzini in età di scuola superiore, che si approcciano ai primi rudimenti della politica. Un’ottima idea quella di intavolare una delle prime discussioni politiche con i propri figli, magari sgranocchiando fish and chips in qualche pub tipico, aperti fino a tarda sera e sempre disposti ad accogliere avventori di ogni età. Da visitare assolutamente, a Londra, i “Royal Botanics Gardens”: giardini di rara bellezza, che ospitano piante e fiori difficili da vedere altrove. Solitamente, ai bimbi, le esperienze a contatto con la natura piacciono ed una visita educativa a vedere fiori colorati ed a leggere le loro caratteristiche e la loro storia può essere uno splendido momento culturale per tutta la famiglia.
Barcellona, Spagna
Barcellona è un’altra di quelle città che sembrano nate apposta per catalizzare l’attenzione e l’entusiasmo dei bambini. Una città colorata, allegra, con diversi alberghi studiati e pensati propriamente per le famiglie, con zone dedicate all’intrattenimento dei più piccini e molta cordialità e tolleranza nei confronti delle loro manifestazioni vivaci. Una tappa consigliata è il Museo di Gaudì: un pittore particolarmente amato ed apprezzato dai più giovani, grazie alle sue opere piene di colori e di rappresentazioni stravaganti, al confine col fiabesco. La fantasia del Gaudì è perfettamente in linea con quella dei ragazzi, che, in genere, apprezzano e capiscono la sua arte, restando colpiti dai colori e dagli abbinamenti ipnotici. A Barcellona c’è anche il Museo della Scienza: molto interessante, soprattutto se l’argomento fa parte di quelli verso i quali i propri figli provano curiosità. Il Museo è strutturato per essere fruibile e comprensibile anche per i più piccoli: esistono tariffe agevolate per gli under 12 ed aree dedicate e semplificate per catturare l’attenzione e l’interesse dei turisti più giovani. Inoltre, Barcellona è costellata di parchi e zone verdi, dove poter fare tappa e lasciare che i piccoli si sfoghino con corse, giochi e socializzazione con i loro coetanei.
Isola di Creta, Grecia

Se, invece, il concetto di vacanza auspicato è quello di “mare, sole, spiagge meravigliose”, allora la Grecia è una delle tappe da tenere in più alta considerazione, anche con bimbi al seguito. Creta è un luogo bellissimo, una perla incastonata in un mare dalle sfumature preziose del turchese e dello smeraldo, con un clima ideale e piacevole. L’Isola di Creta propone diversi villaggi a prova di bimbo, dove, mentre i genitori si rilassano e si godono ore di sano e meritato riposo al sole, i ragazzi possono intrattenersi con attività sportive e ludiche in un ambiente protetto e controllato dallo staff ed i più piccini possono beneficiare dei baby-club organizzati e supervisionati da personale specializzato in età dell’infanzia. La sera, inoltre, si organizzano sempre eventi che coinvolgono l’intera famiglia, creando le giuste occasioni di convivialità familiare e condivisione di momenti importanti: giochi, spettacoli, serate a tema, in maschera o danzanti. I villaggi vacanze offrono forse più spazio ed attività rispetto agli alberghi, ma hanno un prezzo leggermente più alto. In caso si volesse risparmiare un po’ sul budget, è possibile orientarsi su un hotel che offra servizi specifici per famiglie e bimbi, e dedicare le serate alle cene fuori, godendosi la Creta by night, ricca di musica ed eventi per strada e provando tutti i piccoli, tipici e caratteristici ristoranti, che accolgono sempre volentieri le famiglie con piccoli al seguito, proponendo spesso, oltre ai piatti locali, anche menù speciali per i bimbi.

Qualunque sia la scelta, l’importante è partire con la voglia di divertirsi e di coinvolgere tutta la famiglia nella vacanza scelta. L’Europa è un continente tendenzialmente “Family Friendly” ed un po’ ovunque è possibile trovare alberghi o villaggi turistici in cui trascorrere giorni sereni e rilassanti. Buone vacanze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *