ALBERO DI PASQUA

SCRITTO DA MAURIZIO DI TULLIO

Con la Pasqua alle porte ed il risvegliarsi della primavera i colori intorno a noi iniziano a cambiare. I piccoli germogli ed i fiori delle piante di pesco e di ciliegio rendono magica questa stagione. Come poter sfruttare questa poesia in fiore per addobbare le nostre case durante il periodo Pasquale?

È presto detto! Possiamo portare un po’ di primavera in casa o nel nostro giardino addobbando un albero di Pasqua come si fa abitualmente per il Natale. Per creare gli addobbi possiamo prendere spunto dai simboli abitualmente associati al periodo pasquale così importante per la cristianità. In primis possiamo utilizzare le uova (colorate, di cioccolato, vere, di cartapesta…) che per l’immaginario infantile sono il vero e proprio vessillo pasquale. Ma oltre alle uova cosa potremmo utilizzare? Possiamo ricorrere ad altri oggetti frequentemente associati alla Pasqua ovvero il pulcino, la colomba, l’agnello, le campane, il coniglietto, l’ulivo.

Vi siete mai chiesti perché questi simboli sono legati alla Pasqua? Ecco di seguito il loro significato, analizzato nel dettaglio:

– le uova o il pulcino: rappresentano la rinascita a nuova vita, come quella di Gesù nella sua resurrezione;

– la colomba: è da sempre il simbolo della Pace;

– l’agnello: è il simbolo del sacrificio di Gesù che si è immolato come un agnello sacrificale per la redenzione degli uomini;

– le campane: trasmettono una atmosfera festosa, infatti con i loro rintocchi gioiosi annunciano la resurrezione di Gesù;

– il coniglietto: in questo caso dovrebbe essere una lepre che anticamente veniva presa a simbolo di Cristo. Anche Sant’Ambrogio legò l’immagine di questo animale al concetto di resurrezione, dato che con il cambiamento del suo manto fra inverno e primavera simboleggiava la resurrezione;

– l’ulivo: anche questo è un simbolo di Pace.

Ma torniamo all’albero di Pasqua: come possiamo realizzarlo nello specifico?
Ci sono 2 possibilità: innanzitutto possiamo scegliere se allestirlo dentro oppure fuori dalla nostra casa. Nel primo caso potremmo realizzarlo con dei rami delle classiche piante caratteristiche del periodo pasquale (pesco, ciliegio o albicocco) inseriti in vasi di vetro ornamentali creando ramificazioni che poi verranno addobbate con gli oggetti sopra citati realizzati con le nostre mani. Nel secondo caso potremmo addobbare un albero nel giardino che sarà splendido con i fiori appena sbocciati, oppure un ulivo che rientra sempre fra i simboli pasquali.

Detto questo rimane una cosa da valutare: gli addobbi possono essere realizzati con i bimbi sfruttando diverse tecniche. Le uova ad esempio possono essere svuotate e colorate con coloranti naturali e decorate a vostro piacimento, volendo anche con dei glitter. Potete realizzarle anche sfruttando un piccolo palloncino ricoperto con della carta pesta insieme alla famosa colla vinilica usata in una trasmissione TV tanto amata dai piccoli, Art Attack. Una volta asciutto il nostro uovo potrà essere decorato a piacimento ed appeso all’albero. Già fatto??? Allora chiuso il capitolo uova non possiamo non citare i biscotti. In questo caso potete sbizzarrirvi con forme di colombe, coniglietti e campane e dopo averli abbelliti con zuccherini, granelle e perline colorate potete utilizzarli per decorare la vostra composizione casalinga.

Non vi resta che scatenare la vostra fantasia.

Buon lavoro e buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *